Presentato Il Sessantotto capovolto a Napoli e Dugenta (Bn)

Martedì 30 Ottobre 2018 nella Sala Cirillo della Città Metropolitana, Piazza Matteotti  1 a Napoli  e Mercoledì 31 Ottobre nella Fattoria Sociale Melagrana, a Dugenta (Bn), è stato presentato il libro “Il Sessantotto capovolto” di Maria Teresa Iervolino, Edizioni Melagrana. Nel corso delle due giornate di presentazione si sono succeduti relatori di spicco del panorama politico e culturale nazionale:  Giuseppe Aragno, storico e scrittore, Imma Barbarossa, femminista e scrittrice, Andrea F. De Carlo, docente di Lingua e letteratura polacca presso l’Orientale di Napoli, Mara De Chiara, docente di Letteratura Inglese presso l’Orientale di Napoli, Armida Filippelli, dirigente scolastica, Gaetano La Nave, docente di Storia delle relazioni internazionali presso l’Orientale di Napoli, Rino Malinconico, filosofo e scrittore, Rosanna Morabito, docente di Lingua e letteratura serbocroata presso l’Orientale di Napoli, Annamaria Palmieri, assessore all’istruzione del Comune di Napoli, Gianmarco Pisa, operatore di pace, Pasquale Voza, professore emerito di Letteratura italiana l’Università di Bari.
Grazie alla presenza di numerosi cittadini, interessati al periodo storico analizzato nel libro, le discussioni tra i relatori hanno ben elencato le peculiarità e le novità che “Il Sessantotto capovolto” riporta all’attenzione del lettore. L’autrice è riuscita a trattare un tema ed un periodo decisamente particolare, in due realtà geografiche che ora assumono diverse morfologie: Cecoslovacchia e Jugoslavia.
Il dibattito si è alternato in disamine politiche e culturali, in apprezzamenti per il duro lavoro di studio che è durato 6 anni di ricerca storica, politica, sociale e artistica. Maria Teresa Iervolino ha lasciato la parola ai relatori intervenuti nelle due presentazioni, dando così maggior importanza al punto di vista di storici, critici, filosofi e docenti universitari nel ruolo di esperti e nel ruolo di lettori. Con evidente entusiasmo e curiosità gli eventi hanno evidenziato la contemporaneità di questo libro, che scava e viviseziona episodi cruciali della Storia dell’Europa dell’Est, che spinge ad una critica più attenta e approfondita di un’epoca storica che soprattutto oggi non sembra così lontana ed inattuale.

Il libro può essere acquistato qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.